Le prime borse della spesa furono create nel 1912 dal proprietario di un negozio di alimentari di nome Walter H. Deubner perché notò che i suoi clienti avevano difficoltà a fare la spesa e limitano i loro acquisti a causa dei disagi nel portare tutti gli articoli della spesa a casa. All’epoca in cui le borse della spesa furono lanciate per la prima volta sul mercato, erano vendute a 5 centesimi, lo stesso prezzo che la maggior parte dei “punti vendita all’ingrosso” addebita oggigiorno.

Pochi decenni fa, gli esperti di marketing si sono resi conto che stampare il logo della loro azienda su una borsa avrebbe potuto aiutare il loro marchio a ottenere una maggiore visibilità e stabilire una forte relazione con i loro clienti. Durante l’era dei centri commerciali al coperto, gli acquirenti visitavano ogni negozio nella loro zona e portavano ostentatamente il logo del rivenditore da cui avevano appena acquistato gli articoli.

A quel tempo, i consumatori abbracciavano la pubblicità sui sacchetti di carta che erano gratuiti e facili da trasportare. Negli anni ’80 fino all’inizio degli anni 2000, le borse della spesa erano considerate uno status symbol. Chi acquista meno articoli nei negozi al dettaglio paga per una borsa, ma nel caso delle grandi multinazionali che pagano merce sfusa, le borse vengono fornite gratuitamente.

Per i rivenditori di alta classe, la qualità e l’eminenza della loro borsa sono diventati parte del marchio della loro attività. Ora, ci sono rivenditori che offrono borse riutilizzabili per carichi pesanti per soli $ 1- $ 5, ma molti consumatori non hanno acquistato questo tipo di strategia di marketing. In primo luogo, perché gli acquirenti dovrebbero pagare per pubblicizzare la tua azienda?

Sono passati molti anni e decenni prima che il mercato abbia cambiato idea sulla shopping bag. Oggi, la maggior parte dei consumatori considera la borsa della spesa come uno dei colpevoli dei danni ambientali. Per questo motivo, gli imprenditori oggi stanno trovando modi su come ridurre i nostri rifiuti di plastica nelle discariche e nei grandi specchi d’acqua. Al giorno d’oggi, le borse promozionali non vengono utilizzate solo come strumento di marketing e un modo per aumentare le vendite della tua attività di vendita al dettaglio, ma sono anche utilizzate per promuovere la consapevolezza ambientale del pubblico.

Ora, sempre più aziende stanno passando a mezzi più ecologici per pubblicizzare la propria attività attraverso l’uso di sacchetti verdi. borse in tnt Ci sono aziende che offrono e consegnano borse di stoffa direttamente alla tua porta, in questo modo sono in grado di incoraggiare e persuadere gli acquirenti a utilizzare con facilità le borse verdi e salvaguardare l’ambiente allo stesso tempo.

Ogni giorno, mentre cammini per la strada, noterai che sempre più persone usano le loro borse della spesa di carta riutilizzabili o le loro borse di tela non solo per fare la spesa ma anche per altri scopi. Studenti, madri e persino professionisti sono ossessionati dall’uso di queste borse fantasiose a causa del loro vantaggio ambientale per la comunità.

Quindi, per una piccola impresa come te, una cosa semplice che puoi fare per la tua comunità è rendere disponibili gratuitamente borse kraft riciclate o borse promozionali per i clienti nel tuo negozio. Inoltre, per convincere più consumatori a passare a borse della spesa riutilizzabili, assicurati che le borse siano accattivanti e resistenti. Più borse offri ai tuoi consumatori, maggiori sono le possibilità che il tuo marchio sia visibile al pubblico e attiri l’attenzione dei tuoi clienti target.